• Geopolitica
Pagine: 132

Agitazione sovversiva, guerra psicologica e terrorismo nel movimento del ’68 e del ’77

Contrariamente alle interpretazioni storiografiche correnti, il sessantotto e il sessantasette presentarono numerosi punti di comunità sia sotto il profilo ideologico che sotto quello delle concrete modalità di opposizione al sistema. Il saggio intende illustrare – attraverso un’ampia letteratura storica – come il ricorso all’agitazione sovversiva, alla guerra psicologica e al terrorismo abbiano rappresentato scelte operative comuni al sessantotto così come al settantasette, al di là della diversa enfasi posta – a livello ermeneutico e operativo – sul ruolo del marxismo-leninismo, del maoismo, nonché dei modelli di riferimento nel contesto della guerriglia.
9788861786004Scarica il PDF allegatoottobre 2010
12.50 EUR

Cerca all'interno di questo libro

Scrivi una recensione (per utenti registrati)

[ Indietro ]
Home arrow Tutti i libri

Newsletter





UNI Service Soc. Coop. P.IVA 01458510227